INFLUENZA SPIRITUALE

E' abitudine della maggior parte degli uomini incarnati considerare il mondo spirituale e il mondo terreno come due piani separati e distinti: si ritiene che i due mondi siano totalmente indipendenti, totalmente isolati l'uno dall'altro, ed entrambi inconsapevoli di ciò che accade nell'altro. Che il mondo dello spirito non influenzi vantaggiosamente il mondo terreno in modo costante è dimostrato dallo stato di disordine universale che esiste sull'intero pianeta terrestre.

 

C'è una scuola di pensiero, portata avanti da coloro che hanno studiato in modo molto superficiale ciò che viene chiamato "occultismo"”, che ritiene che il mondo terreno, essendo senz'altro molto "terreno"”, e il mondo spirituale, incontrovertibilmente molto "spirituale"”, siano automaticamente impossibilitati ad ogni forma di comunicazione.

 

Ma questa linea di pensiero è, senza ombra di dubbio, errata. I due mondi, il vostro e il nostro, sono in comunicazione diretta e costante, e noi siamo sempre pienamente consapevoli di ciò che accade sul piano terreno. Con questo non intendo assolutamente sostenere che ognuno di noi sa cosa sta accadendo a ognuno di voi: solo coloro che sono in intima comunione con voi sono informati sulle vostre personali vicende e con le vicende del vostro mondo in generale. Ma la maggior parte di noi non è più interessata al piano terreno già dal momento in cui lo ha lasciato e, pertanto, non è consapevole delle vicende che vi hanno luogo, mentre gli abitanti dei reami più elevati sono sempre a conoscenza di ciò che avviene sulla terra.

 

Vorrei adesso parlare di uno o due canali attraverso i quali l'influenza spirituale si esercita sul mondo terreno. Per prima cosa consideriamo l'influenza personale: ad ogni anima che nasce sulla terra è assegnato uno spirito-guida. Nell'antichità questa idea si è fatta strada nella mente di alcuni uomini religiosi, i quali diffusero la notizia che ogni persona incarnata aveva un protettore invisibile che chiamarono "angelo custode"”. Gli angeli custodi furono rappresentati nell'arte pittorica antica come individui evanescenti, vestiti di abiti bianchi lucenti e con due enormi ali che spuntavano dalle spalle, concetto che implicava una grande distanza, un abisso remoto fra l'angelo e l'anima che gli era stata affidata. In queste rappresentazioni l'angelo appariva del tutto incapace di guidare da vicino il suo protetto a causa della grande differenza che li separava: estrema spiritualità da un lato ed estrema rozzezza terrena dall'altro.

 

Dimentichiamo questa inaccurata visione artistica e guardiamo la realtà: gli spiriti-guida costituiscono uno degli ordini più grandi nell'intera organizzazione del mondo spirituale. Abitano in un reame dedicato a loro e tutti hanno vissuto per molti secoli nel mondo spirituale. Provengono da qualunque nazione terrena e sono ugualmente abili indipendentemente dalla nazionalità, ma molti di loro sono Indiani del Nord America poiché gli abitanti di queste regioni erano, e sono ancora, dotati di doti psichiche che li rendono consapevoli delle interrelazioni fra i due mondi.

 

Lo spirito è scelto accuratamente per ogni individuo che nasce: molti di loro hanno un temperamento simile a quello dei loro protetti, ma la cosa più importante è che la guida comprenda e sia in empatia con le debolezze e i difetti dei propri assistiti. Molti di loro infatti fecero gli stessi errori quando incarnati, e, oltre ad altri utili servizi, tentano di aiutare i loro protetti a superare le loro inadeguatezze.

 

Un gran numero di coloro che pratica la comunicazione con il mondo spirituale ha già incontrato il proprio spirito-guida ed è in stretta comunicazione con lui: costoro sono dei fortunati. Le guide, dal canto loro, non potrebbero essere più felici di quando riescono a stabilire un legame diretto con i propri assistiti; purtroppo però la maggior parte di loro porta avanti il suo lavoro senza che i loro protetti ne abbiano la minima consapevolezza, rendendo il loro compito molto più pesante e più difficile. Esistono anche persone la cui vita rende praticamente impossibile l'approccio da parte delle loro guide: in questi casi le guide si rattristano moltissimo nel vedere le follie e gli errori in cui si gettano i loro protetti e nell'essere obbligati a stare in disparte a causa del muro impenetrabile che queste anime hanno eretto intorno a loro. Costoro, quando arrivano nel mondo dello spirito, prendono improvvisamente coscienza di tutto ciò che si sono persi durante la loro vita terrena; ma anche in questi casi il lavoro delle guide non sarà stato totalmente invano, poiché anche l'anima peggiore ha momenti, anche se brevi, nei quali ascolta la propria coscienza: quando questo avviene è solitamente perchè lo spirito guida è riuscito a comunicare i pensieri migliori.

 

Non si deve pensare neanche per un istante che l'influenza dello spirito guida violi o limiti l'espressione del libero arbitrio personale: se vedete qualcuno che sta per finire sotto ad una macchina in mezzo al traffico stradale, il fatto che la vostra mano lo blocchi non altera minimamente l'esercizio della sua libera volontà. Lo spirito guida tenterà di aiutare il suo assistito conducendolo nella giusta direzione solamente per il suo bene, e sarà compito del suo protetto scegliere se accettare questo aiuto o rifiutarlo e, se opta per quest'ultima strada, può solo incolpare se stesso se viene sopraffatto da guai o disastri. Ma allo stesso tempo gli spiriti guida non sono lì per vivere la vita dei loro protetti: ognuno deve fare le proprie scelte.

 

Sulla terra è abitudine per molte categorie di individui ridicolizzare l'intero sistema degli spiriti-guida; arriverà sicuramente il momento in cui queste persone si pentiranno amaramente della loro cecità: quando arriveranno nel mondo spirituale incontreranno la loro guida che, con ogni probabilità, conoscerà le loro vite ben più di loro stessi!! Ma noi possiamo sopportare di essere ridicolizzati, poiché sappiamo che arriverà inevitabilmente il giorno in cui queste anime giungeranno nel mondo dello spirito, e proveranno un grande rimorso - e in certi casi anche autocommiserazione - per la loro mancanza di saggezza e per la loro stupidità.

 

Oltre agli spiriti-guida c'è un'altra sorgente di influenza fruttuosa che deriva dal mondo dello spirito. Vi ho già detto, per esempio, come le mani dei chirurghi siano guidati da quelle di spiriti-dottori durante gli interventi. In molti altri settori dell'esistenza terrena l'ispirazione avviene nello stesso modo fin dall'alba dei tempi. Gli uomini incarnati possono fare ben poco da soli e sono i primi a comprenderlo quando arrivano a vivere qui. L'uomo è in grado di eseguire alcune azioni meccaniche con precisione ed esattezza; può dipingere un quadro, suonare uno strumento, guidare macchine, ma tutte le più grandi scoperte di aiuto al piano terreno derivano, e sempre deriveranno, dal mondo spirituale. Se l'uomo, con l'impiego del suo libero arbitrio, sceglie di usare queste scoperte per fini bassi, potrà solo incolpare se stesso delle calamità che seguiranno. L'ispirazione viene dal mondo dello spirito e da nessun'altra parte, qualunque sia la causa e l'obiettivo che si persegue. Se lo scopo è il bene dell'umanità, la sorgente è ugualmente benefica, ma se l'ispirazione non ha l'obiettivo del benessere comune, la sorgente è senza dubbio malefica. L'uomo ha nelle sue mani la possibilità di scegliere a quale sorgente vuole rivolgersi - al bene o al male.

 

Ricorderete di quando vi ho detto che una persona è esattamente la stessa spiritualmente nel momento in cui "muore"” di come era un attimo prima, non esiste alcun cambiamento istantaneo che può convertire al bene un'intera vita spesa al servizio del male.

 

La Chiesa ortodossa ritiene, con infallibile sicurezza, che quelli di noi che ritornano al piano terreno e rendono manifesta la loro presenza siano tutti demoni! E' un peccato che la chiesa sia così cieca, poiché tenta - senza alcun successo - di reprimere le forze del bene, ignorando contemporaneamente le vere forze del male. Se incoraggiasse le forze del bene a venire in suo aiuto, le forze del male svanirebbero rapidamente. La chiesa, o come la volete chiamare, soffre di un'ignoranza abissale. Dall'inizio dei tempi fino ad ora è andata per la sua strada cieca, ignorante, insegnando fantasie al posto della verità e aprendo la strada, attraverso l'ignoranza bigotta universale, all'opera delle forze del male. Un ministro della Chiesa svolge i servizi e le cerimonie previste dalla sua particolare setta, respingendo ogni ispirazione per rimanere ancorato a credi e dogmi che sono totalmente falsi. Se interrogato sulla materia, vi risponderà che crede nell'ispirazione - in modo molto vago e remoto. Col tempo troverà molto più semplice divulgare idee religiose stabilite da qualcun altro e fare affidamento sulla sua personale intelligenza per qualsiasi idea originale, ma che il mondo spirituale possa avere un'influenza sul mondo terreno che non sia malefica è totalmente contro i suoi principi.

 

E' una strana abitudine mentale persistere a credere che siano sempre le forze del male a manifestare il loro potere sul piano terreno. Alle forze del male sono attribuiti poteri che, così sembra, sono negati alle forze del bene. Ma perchè? E perchè le chiese sono spaventate a morte a "interrogare gli spiriti"” - come sono invece consigliati nel sacro testo sul quale fanno tanto affidamento? Ignorano questo testo, e puntano un dito minaccioso alla ipotetica donna di Endor.

 

Il mondo spirituale lavora costantemente per far sentire la propria presenza, la propria forza e il proprio potere all'intero mondo terreno, non solo in maniera personale, ma a interi popoli, per il bene delle nazioni e delle politiche nazionali. Ma possiamo fare ben poco perchè, di solito, la porta è chiusa alle anime più elevate del mondo spirituale che hanno grande saggezza, conoscenza, comprensione, e ampia visuale. Pensate al male che potrebbe essere spazzato via dalla faccia della terra sotto la guida immensamente abile dei saggi insegnanti del mondo spirituale. Il mondo dello spirito fa del suo meglio attraverso i canali disponibili; si può dire che non esista problema terreno che non possa essere risolto con l'aiuto, il consiglio e l'esperienza di queste grandi anime, ma è necessaria l'implicita accettazione dei loro consigli e dei loro avvisi. Molti leader religiosi e politici che abitano qui sono profondamente rattristati per aver perso le opportunità di un cambiamento rivoluzionario a favore dei loro compagni. Vi confesseranno di aver avuto qualche idea in mente - senza sapere che proveniva dal mondo dello spirito - ma che alla fine hanno rigettato. Queste anime soffrono per lo stato di degrado dell'umanità, l'umanità ha, in effetti, concesso il sopravvento alle forze del male (nota dell'autore: il riferimento è rivolto all'imminente seconda guerra mondiale). Ma i maligni, così amati dalle chiese, provengono da una direzione totalmente differente da quella che le chiese ritengono. Gli uomini e le donne che coltivano la comunicazione con noi seriamente e onestamente e che apprezzano gli incontri con i loro spiriti amici e con i nobili maestri delle sfere più alte, sono accusati di intrattenersi con i "demoni"”. E' spazzatura! I reali demoni sono molto occupati altrove, in luoghi dove possono ottenere grandi risultati alle loro malvage soddisfazioni.

 

Potreste accusarmi di eccessivo pessimismo, dopo tutto la terra non è così male come la dipingo. E' vero, abbiamo cercato di mandare alla terra una o due idee dei nostri pensieri e precetti. Ma possiamo anche sostenere in tutta certezza che, nonostante il disordine universale terreno, se ci fossimo astenuti da ogni influenza la terra sarebbe ridotta in breve tempo a uno stato di assoluto caos e barbarie. La ragione è che gli uomini pensano di poter andare avanti tranquillamente per merito delle loro energie e della loro volontà, sono sufficientemente presuntuosi da pensare di non avere bisogno di alcun aiuto; dal mondo dello spirito poi - sempre che esista davvero - impensabile!! Se un posto simile esiste davvero è già molto se ci si pensa quando ci si arriva!! Al momento, quindi, si sentono così superiori da poter gestire perfettamente i loro affari senza l'aiuto di un evanescente mondo spirituale. E quando arrivano in questo mondo che hanno così ridicolizzato, vedono la loro meschinità e la meschinità del mondo che hanno appena lasciato. Ma per quanto ingrato possa essere il mondo terreno, gli uomini necessitano ancora di aiuto per gestire le loro vicende - e questa è un'altra scoperta che fanno quando arrivano qui.

 

La terra è bellissima, e la vita su di essa potrebbe essere altrettanto bella: è l'uomo che lo impedisce. Il mondo dello spirito è immensamente più bello, più bello di quanto la mente umana possa immaginare: ho cercato di darvene una piccola idea. Ma il vostro mondo a noi sembra molto oscuro, e noi cerchiamo con tutte le forze di portargli un po' di luce. Cerchiamo di far notare la nostra presenza e di far sentire la nostra influenza; per quanto questa possa essere grande, può essere aumentata molte, molte volte rispetto al presente. Quando il vostro e il nostro mondo lavoreranno in piena armonia, saprete cosa vuol dire VIVERE sulla terra.

 

Ma c'è ancora molta strada da fare.