L'ORGANIZZAZIONE

Avrete compreso come il mondo spirituale sia un luogo estremamente vasto e, paragonandolo alla terra, potrete concludere che deve possedere una organizzazione amministrativa proporzionata alla grande domanda. Infatti è così, ma i nostri bisogni non sono simili ai vostri. Nel vostro mondo corruttibile esistono le guerre, il decadimento materiale e la degenerazione; nel nostro mondo incorruttibile non abbiamo nulla di tutto ciò. Il nostro è uno stato di qualità molto maggiore dell'Utopia, ma è comunque uno stato dove il pensiero è il suo elemento di base.

 

Vi ho raccontato di quando vidi i miei giardini spirituali per la prima volta: mi meravigliai per il loro ordine e per il loro stato di manutenzione eccellente e mi domandai come e chi li mantenesse così. Edwin mi rispose che praticamente non c'era alcuno sforzo da compiere per conservarli in questo modo; intendeva dire - l'ho capito più tardi - che finchè conservavo il desiderio di mantenere immutato il giardino e dimostravo amore per i fiori, le piante e l'erba, il giardino avrebbe risposto ai miei pensieri e sarebbe fiorito sotto il loro stimolo. Se avessi desiderato cambiare la disposizione dei fiori o qualunque altra cosa, avrei potuto facilmente rivolgermi ad un giardiniere esperto che sarebbe venuto felicemente in mio aiuto.

 

Ciò riguarda la manutenzione del mio giardino, ma per la mia casa valgono le stesse leggi, così come per ogni casa e giardino appartenenti agli abitanti del reame. Potreste obiettare che queste sono questioni private, e certamente lo sono, ma il fatto che io possa rivolgermi ad un esperto che può compiere cambiamenti radicali nella mia casa e nel mio giardino, di più: che può costruire per me una casa completamente nuova e diversa con giardini totalmente differenti da quelli che ho ora, dimostra che una organizzazione di qualche sorta - e anche molto efficiente - deve esistere da qualche parte.

 

I pensieri congiunti degli abitanti del reame sostengono la crescita di tutto ciò che vive all'interno: i fiori, gli alberi, l'erba, e anche l'acqua - sia di lago che di fiume o di mare - poiché l'acqua è pienamente viva nel mondo dello spirito. Ma è quando andiamo in città a visitare i Centri della Conoscenza che l'organizzazione diventa molto più evidente.

 

Per esempio, nel Centro della Musica troveremo molti studenti indaffarati con i loro studi e le loro lezioni, altri intenti alla ricerca musicale investigando in antichi libri di musica; altri ancora staranno preparando un concerto consultando gli spartiti per trovare la musica più adatta e discutendo a volte con i compositori. Ci sono molti insegnanti, molte persone capaci di aiutarci nei nostri dubbi e nelle nostre difficoltà, e tutti sono in grado di fornire una soluzione ai nostri problemi poiché lo staff di questo Centro - così come quello di tutti gli altri - è composto da esperti.

 

Formalmente il Governatore del Reame è il direttore di tutti i Centri e tutte le decisioni importanti devono, naturalmente, essere riferite a lui, ma lui procura agli staff dei Centri persone altamente competenti che hanno mano libera in tutte le loro iniziative.

 

Ogni Centro ha il suo Direttore, ma non bisogna pensare che sia un personaggio inavvicinabile, distaccato, nascosto al pubblico e visibile solo in rare occasioni. E' proprio il contrario, è sempre all'interno del Centro e dà personalmente il benvenuto a chiunque entri, sia esso uno studente, un puro amante della musica o un ricercatore.

 

Vi ho raccontato di come noi continuiamo il nostro lavoro solo per quel periodo dal quale ricaviamo piacere o profitto; nel momento in cui sentiamo il bisogno di cambiare occupazione o di avere altre distrazioni smettiamo di lavorare e ci dedichiamo a qualunque altra cosa desideriamo. Coloro che sono impiegati negli staff dei Centri della Conoscenza non sono diversi da tutti gli altri: certamente hanno bisogno di cambiamenti e ricreazioni, così vediamo il personale alternarsi come l'occasione richiede. Appena alcuni si ritirano altri prendono il loro posto, è la cosa più naturale del mondo e la più pratica. Non dobbiamo mai temere che quando abbiamo bisogno di un particolare esperto saremo delusi perchè non c'è: avremo comunque tutto l'aiuto di cui abbiamo bisogno, e se proprio è di vitale importanza consultare una persona in particolare, un pensiero istantaneo risponderà alle nostre domande o, in alternativa, con uguale rapidità potremo andare a trovarlo a casa senza temere di invadere la sua privacy.

 

Ora, quando vi dico che i servizi in tutti questi Centri vanno avanti senza pause semplicemente perchè in questi reami c'è il giorno perpetuo, penso che incomincerete ad apprezzare il nostro concetto di organizzazione e a vederlo nelle sue giuste proporzioni.

 

Molte persone rimangono nei Centri della Conoscenza per moltissimi anni - parlando in scala terrena - poiché sono così devote al loro lavoro che, sebbene siano progrediti ed appartengano ad una sfera più alta, preferiscono rimanere dove sono ancora per un periodo considerevole. Di tanto in tanto andranno nei loro reami, per poi tornare al loro lavoro di nuovo. Arriverà il momento in cui abbandoneranno la loro occupazione per risiedere permanentemente nella propria sfera e altri, ugualmente capaci, prenderanno il loro posto. Tutto questo va avanti da molti secoli, e continuerà per altrettanti secoli - una continuità ininterrotta del servizio per gli altri. Questa regola si applica per tutti i Centri della Conoscenza: il lavoro del mondo spirituale continua incessantemente; i lavoratori si riposano e cambiano ma il lavoro non si ferma mai. La quantità di lavoro può variare proprio come sulla terra: quando abbiamo le nostre grandi feste e celebrazioni, durante le quali siamo onorati dalla presenza dei visitatori dei reami più alti, ne consegue che un gran numero di persone sarà presente nei tempi o altrove, e in questi periodi ci sarà una riduzione apprezzabile di alcune attività. Naturalmente a noi piace molto fare festa in compagnia degli altri, ma i servizi non soffrono mai per questo motivo. Gli abitanti di questo reame sono sempre molto attenti alle esigenze altrui, e nessuno chiederà mai un sacrificio ad un'altra persona, come, per esempio, insistere a chiedere attenzione in un Centro quando siamo tutti, per così dire, in festa. Questo riguarda però solo i Centri della città in cui una temporanea cessazione dell'attività non avrebbe grandi conseguenze; ma nella Casa di Riposo i dottori e le infermiere devono sempre garantire il servizio qualunque evento abbia luogo in altre parti della sfera. La loro devozione al dovere è istantaneamente premiata, poiché durante le celebrazioni gli illustri abitanti delle sfere più alte effettuano una visita speciale alla Casa di Riposo, dove salutano e ringraziano personalmente ogni membro dello staff.

 

Tutta questa organizzazione riguarda soltanto il mondo dello spirito, ma ci sono altri servizi che riguardano entrambi i mondi, il vostro e il nostro; per esempio, l'arrivo imminente di un'anima nel mondo dello spirito. La regola è che tutte le anime in arrivo devono avere qualche attenzione, la cui entità dipende soltanto da loro. Alcuni sono talmente ciechi spiritualmente da precludere qualunque genere di approcio efficace nei loro confronti. Per il momento non considererò queste anime, ma solo quelle destinate ai reami di luce.

 

Senza anticipare ciò che dirò in seguito sulle interrelazioni fra i nostri due mondi, consideriamo momentaneamente una situazione tipica in materia di transizione che coinvolge un gran numero di persone qui residenti.

 

Supponiamo che voi stessi siate nel mondo dello spirito e che, oltre a conoscere la verità sulle comunicazioni con il mondo terreno, non abbiate alcuna esperienza dei profondi legami che esistono fra i due mondi. Supponiamo che abbiate lasciato un amico per il quale avete un grande affetto e volete sapere quando arriverà a risiedere permanentemente nel mondo dello spirito. Occasionalmente avete ricevuto i suoi pensieri amorevoli dal piano terreno, dai quali sapete che non vi ha dimenticato. Supponiamo che non abbiate mai tentato di comunicare con lui perchè sapete dalla vostra esperienza terrena che non lo crederebbe possibile. E' possibile sapere quando sarà il momento in cui si unirà a voi nel mondo dello spirito? E se è così, come ci si deve comportare? La risposta a questa domanda rivela l'esistenza di un'altra grande organizzazione in questi mondi.

 

Nella città c'è un immenso edificio che svolge la funzione di registrazione e investigazione (nel mondo terreno avete una moltitudine di uffici investigativi, perchè noi non dovremmo avere il nostro?). Qui un gran numero di persone è disponibile per rispondere alle domande sia dei nuovi arrivati, sia a quelle dei residenti di lunga data. Può succedere che ci siano situazioni nelle quali abbiamo bisogno di trovare una risposta a qualche problema. Possiamo consultare i nostri amici, ma a volte sono poco informati al pari di noi; naturalmente possiamo mandare un appello ai personaggi di grado elevato ricevendo tutto l'aiuto che desideriamo. Ma anche queste anime elevate hanno il loro lavoro da svolgere come tutti noi, e ci dispiace disturbarli senza necessità urgenti. Così portiamo le nostre difficoltà in questo grande edificio in città: fra gli altri importanti doveri c'è anche quello di tenere un registro delle persone appena arrivate in questo particolare reame. E' un servizio utile, e moltissime persone se ne sono avvantaggiate pienamente. Ma un servizio ancora più importante è quello di conoscere in anticipo i nomi di coloro che sono prossimi ad arrivare in questo reame: questa informazione è sempre accurata ed infallibile, ed è ottenuta con un processo di trasmissione del pensiero del quale chi investiga sa poco o niente, semplicemente gli viene fornita l'informazione richiesta. Il valore di questo servizio può essere immaginato facilmente.

 

In periodi terreni normali, quando il numero di transizioni mantiene un livello stabile, è abbastanza utile, ma in tempi di guerra, quando le anime passano a migliaia nel mondo dello spirito, i vantaggi che questo ufficio può offrire sono incalcolabili. Gli amici possono incontrarsi, e insieme, possono unirsi per aiutare gli altri a passare nel mondo spirituale.

 

La preveggenza di eventi terrestri nazionali o privati è posseduta da un certo ordine di anime del mondo spirituale: quando arriva un'informazione viene comunicata ad altri che, a loro volta, la trasmettono ai diretti interessati. I primi a ricevere la notizia di una guerra imminente sono coloro che lavorano nelle case di riposo, ma anche l'ufficio investigativo ne sarà subito informato.

 

Siete quindi ansiosi di sapere quando il vostro amico verrà a risiedere nel mondo dello spirito, volete sapere quando "morirà"”. Il primo passo è quello di andare all'ufficio investigativo, qui sarete subito assistiti perchè possiate consultare la persona adatta alle vostre necessità; non sarete "passati"” da un impiegato all'altro, né dovrete subire altre forme di ritardo. Tutto quello che vi sarà chiesto è di fornire il nome del vostro amico e di concentrare l'attenzione su di lui in modo da formare il necessario legame psichico. Quando ciò sarà completato , vi sarà chiesto di aspettare per un breve periodo che, nei vostri termini temporali, ammonta solo a pochi minuti. Le energie necessarie saranno messe in moto con rapidità sorprendente e ci verrà comunicato il momento dell'arrivo del nostro amico. La data precisa significa molto poco per alcuni di noi, come vi ho già chiarito, perchè la nostra mente è rivolta ad un evento, non al momento in cui ha luogo. Qualunque sia la nostra condizione di vicinanza al piano terreno, saremo informati quando l'evento sarà imminente senza possibilità di errore; nel frattempo ci verrà indicato l'approssimarsi dell'evento con un'idea che noi potremo comprendere.

 

L'organizzazione che esiste dietro a questo servizio dovrebbe darvi un'idea della vastità dell'attività di aiuto e investigazione. Ma ce ne sono molte altre: questo stesso edificio ospita persone in grado di rispondere alle innumerevoli domande che si pongono soprattutto i nuovi arrivati, e l'estensione di questo servizio copre l'intero range delle attività spirituali. Ma la cosa importante è che questo ufficio impiega migliaia di persone felici e utili; molte anime chiedono di poter lavorare qui, ma per poterlo fare è necessario avere un addestramento specifico; per quanto adatte possano essere le qualità personali, in qualunque dipartimento è richiesta una conoscenza assoluta, poiché lo scopo è quello di provvedere informazioni a chi ne ha bisogno.

 

Passiamo ora ad un altro esempio di organizzazione spirituale, e per questo scopo visitiamo il Centro della Scienza.

 

C'è un gran numero di persone sul piano terreno che ha una "mente matematica" e che si guadagna da vivere con un'arte ingegneristica; altri sono interessati all'ingegneria quale piacevole diversivo dalla loro abituale attività. Nel mondo dello spirito le opportunità in questo settore sono immense, e questo lavoro è svolto in condizioni del tutto simili a quelle degli altri: senza restrizioni, liberamente, con le risorse illimitate e la perfetta amministrazione del mondo dello spirito a disposizione. Questo tipo di lavoro attira migliaia di anime, vecchie e giovani. Tutti i grandi scienziati ed ingegneri svolgono le loro ricerche e i loro studi nel mondo dello spirito, assistiti da tantissimi aiutanti entusiasti provenienti da ogni campo del mondo lavorativo terreno o che svolgevano attività simili quando incarnati.

 

La maggior parte di noi qui non si accontenta di avere un solo lavoro, ma ci impegnamo anche in un'altra attività come forma di ricreazione. Vedete, abbiamo l'urgenza continua di fare qualcosa di utile, qualcosa che andrà a beneficio di altri; per quanto piccolo sia il servizio che offriamo, sarà valutato comunque come tale. E' però riduttivo dire che possiamo avere due forme di lavoro alternate: molti di noi sono impegnati in dozzine di occupazioni diverse; è chiaro quindi che il gran numero di compiti utili a disposizione è adeguato alle migliaia e migliaia di abitanti presenti. Ogni forma di lavoro ha la sua organizzazione specifica, non esistono improvvisazioni; ogni tipo di attività è sotto il controllo di esperti e l'amministrazione non ammette pasticci o lagnanze. Non esistono errori di gestione, tutto scorre liscio grazie a una organizzazione perfetta in mani efficienti.

 

Non bisogna però concludere che siamo infallibili, sarebbe un errore, ma siamo sempre sicuri che la nostra perfetta organizzazione si attiverà per aiutarci a correggere qualsiasi errore possiamo commettere. Peraltro, noi non consideriamo gli errori come il risultato sgradito di una grossolana inefficienza, ma come ottime lezioni dalle quali possiamo imparare moltissimo. Però, anche se accettiamo i nostri errori, non siamo mai superficiali o distratti, poiché abbiamo il nostro naturale orgoglio che ci sprona a fare sempre del nostro meglio.

 

Tentare di darvi un'idea completa della nostra organizzazione amministrativa è un compito immane, ben oltre la mia capacità descrittiva; inoltre c'è l'oggettiva impossibilità di descrivere in termini materiali ciò che può essere compreso solo dagli abitanti di queste terre.

 

Probabilmente una delle caratteristiche più impressionanti della vita spirituale è che l'organizzazione è talmente perfetta che non esistono fretta o confusione, anche se noi siamo in grado di compiere molte azioni "materiali"” con la rapidità del pensiero, la nostra forza vitale. La rapidità è per noi una seconda natura e non la notiamo affatto, ma è lì, ed è grazie ad essa che il nostro grande sistema di vita e la nostra organizzazione funzionano così perfettamente.

 

Sarebbe un grande vanto per il piano terreno raggiungere una tale rapidità d'azione: in confronto alla nostra velocità di movimento voi siete praticamente immobili! Dovrete aspettare fino a quando non arriverete qui, solo allora capirete cosa significa la velocità, così come capirete anche cosa significa organizzazione ed efficienza.

 

Non esiste nulla di simile sul piano terreno.