Besinnett Ada

Besinnett Ada, poi signora Roche. Medium americana a effetti fisici, attiva nel primo terzo del nostro secolo. Durante le sue sedute, che avvenivano di norma al buio, si verificavano fenomeni di luminescenza, voci dirette che talora cantavano o fischiavano in modo sorprendente e materializzazioni incomplete di volti che spesso le assomigliavano. Non si faceva mai legare, ma a questo provvedevano spesso, durante le sedute, mani invisibili, così che, al termine, veniva trovata strettamente avvinta alla sedia. Pare che alcune volte sia sparita dalla stanza per essere poi rinvenuta, profondamente addormentata, in un'altra. I suoi controlli erano due pellirosse: una bambina, Pansy, e un adulto, Nuvola Nera.

Le testimonianze su di lei sono quanto mai contrastanti. Secondo il prof. Hyslop, che la studiò nel 1909-10 durante una settantina di sedute per incarico della Società Americana per la Ricerca Psichica, la medium stessa sarebbe stata l'autrice dei fenomeni, agendo però in uno stato isterico di sdoppiamento della personalità e quindi senza alcuna cosciente intenzione di frode. Alla conclusione opposta giunse invece J. Hewat McKenzie, nel 1921, dopo un esame condotto per sei mesi presso il Collegio Inglese per la Scienza Psichica di Londra: i fenomeni sarebbero stati genuini e dovuti agli spiriti che controllavano il soggetto. Hereward Carrington dichiarò di non essere rimasto affatto convinto di quello che aveva visto, pur riconoscendo di avere osservato, in una seduta, strane luci che, dietro sua richiesta, si librarono su lastre fotografiche lasciandovi inesplicabili impronte. L'ammiraglio Moore. presente a molte sedute, sostenne invece la completa genuinità dei fenomeni. (R.)

 

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagina 162).