Edmonds Laura

Edmonds Laura. Figlia di Edmonds John Worth (1816-1874), è rimasta famosa per i suoi fenomeni di xenoglossia. Questa capacità le si manifestò una domenica in cui suo padre aveva riunito nella sua casa alcuni amici e conoscenti, fra i quali un greco, un certo Evangelides, che era giunto lì per la prima volta con una lettera di presentazione. Improvvisamente Laura, che sembrava assorta, cominciò a parlare in greco moderno, con voce non sua, all’Evangelides, il quale scoppiò in lacrime. Il giudice Edmonds lo trasse allora in disparte per chiedergli che cosa gli fosse stato comunicato, e l'altro gli rispose che la giovane, parlando con la voce di un suo caro amico defunto, lo aveva avvertito che suo figlio era morto. Il giorno dopo giunse la conferma.
In seguito, Laura Edmonds, che oltre all’inglese conosceva solo un poco di francese, in stato di trance parlò correntemente varie lingue diverse fra cui lo spagnolo, il francese, il greco, l’italiano, il portoghese, il latino e vari dialetti indiani. (R.)

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagina 410).