Englebrecht Hans

Englebrecht Hans. Mistico tedesco vissuto nel XVII secolo, che, in seguito a una malattia, acquistò poteri paranormali. Aveva visioni celesti, udiva musiche angeliche, che furono percepite anche da una devota vedova sua vicina, digiunava per intere settimane rimanendo in stato estatico e dimostrò che questi digiuni erano genuini facendosi chiudere in prigione per una decina di giorni. Faceva predizioni e profezie: nel 1625, una notte ebbe la visione della rivoluzione francese e udì una voce che lo invitava ad alzarsi e scrivere quello che aveva visto; tardando a eseguire l'ordine, si sentì colpire violentemente sul volto e gliene rimase a lungo il livido. Un’altra volta un soldato lo percosse sulla testa con l’asta dell’alabarda con tal forza da spezzarla, ma egli non ne riportò alcun danno. Pubblicò le sue visioni nel 1640. (R.)

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagina 429).