Fletcher John William (1852-1913)

Fletcher John William (1852-1913). Medium e chiaroveggente americano fra i più discussi, tipico rappresentante, insieme, a esempio, all'Eglinton e allo Slade, di quel gruppo di medium inglesi e americani che, fra il 1870 e il '90, alternarono successi e disastri, soggetti ai riconoscimenti e alle accuse più gravi. Figlio di una sensitiva, dimostrò fin da ragazzo doti chiaroveggenti fra la perplessità dei suoi insegnanti che, talora, lo sentivano recitare brani storici o scientifici che nessuno gli aveva insegnato. Già a 17 anni, in stato di trance, teneva conferenze su argomenti di cui, da sveglio, non aveva la minima nozione. Verso i vent'anni sposò Susie Willis, che presentava gli stessi fenomeni, e, nel 1873, i due iniziarono insieme la carriera di medium professionisti. Aveva per controllo una ragazza indiana. «Winona», che alcuni sostennero di avere visto materializzarsi.

Nel 1877 i Fletcher si recarono in Inghilterra, ma furono accolti assai freddamente a causa della generale diffidenza che si nutriva allora per i medium americani in seguito al processo Slade, avvenuto l'anno prima. Per nulla scoraggiato, il Fletcher accettò di essere esaminato durante sedute in casa della medium Guppy, alla British National Association of Spiritualists e alla Dalston Association. Florence Marryat riferisce delle sue straordinarie capacità chiaroveggenti attraverso «Winona», sia nel passato sia nel futuro, da lei accertate nel 1879.

Nel 1881 la signora Fletcher fu condannata a un anno di lavori forzati per essersi appropriata indebitamente dei beni della signora Hart Davies, una donna debole di mente che, a quanto sosteneva l'accusata, era ricorsa a lei per aiuto, era stata da lei accolta in casa propria e l'aveva pregata insistentemente di occuparsi dell'amministrazione delle sue proprietà. Il Fletcher era allora in America e non tornò più in Inghilterra per non subire la stessa sorte della moglie. Passò gli ultimi anni facendo il chiromante a New York e morì di un colpo apoplettico nel giugno del 1913 quando la polizia fece irruzione in casa sua con un mandato di arresto. (U.D.)

 

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagina 489).