Guppy Agnes

Guppy Agnes (già Miss Agnes Nichols) (m. 1917). Medium inglese a fenomeni fisici, forse la più potente medium femminile del suo tempo. Fu scoperta nel 1865, ancora giovane (deve essere nata intorno al 1845) dal famoso naturalista Alfred Russel Wallace, che la studiò per vari anni: era allora una medium professionista e produceva movimenti di oggetti senza contatto e levitazioni. Da lei il Wallace seppe che, da bambina, ella vedeva spesso fantasmi e, in sua presenza, avvenivano spesso fenomeni di Poltergeist. In seguito si specializzò in levitazioni e apporti. Donna di forte costituzione fin da giovane (in seguito fu detta scherzosamente la donna più grossa di Londra), durante molte sedute fu trasportata, seduta sulla sua sedia, sul tavolo: queste sedute avvenivano al buio, ma i presenti le tenevano le mani e non si vede come potesse eseguire la levitazione con un inganno. I suoi apporti furono imponenti: in casa dell’avvocato Cox vennero apportati contemporaneamente una grande massa di neve e fiori di serra; fiori e frutti vennero più volte apportati in grande quantità, tanto che il Podmore, pur incredulo qual era, si domandò quale guadagno la medium potesse ricavare dalle sue esibizioni, quando, ancora signorina Nichols e non ricca, avrebbe dovuto affrontare una spesa non indifferente per acquistare tali apporti, qualora li avesse fatti apparire fraudolentemente. Spesso furono apportati animali vivi come anguille, gamberi, farfalle, anche a richiesta dei presenti. A Napoli, dove si recò durante un suo viaggio in Europa, dopo avere sposato, nel 1867, il ricco Samuel Guppy, la principessa Margherita, da poco sposa di Umberto di Savoia, le chiese un apporto di piante di cactus, e subito ne piovvero dal soffitto una ventina. Nel 1872 fece ottenere a Hudson la sua prima fotografia spiritica. Il suo fenomeno più straordinario avvenne quando, durante una seduta data dai medium Frank Herne e Charles Williams, ella venne asportata, in stato di trance, da casa sua nella stanza della seduta in Lamb’s Conduit Street, a tre miglia di distanza. Questo episodio, però, data la cattiva fama dei due medium, rimane molto discusso. (U.D.)

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagine 578/579).