Ignath Lujza Linczegh

Ignath Lujza Linczegh (n. 1891). Medium ungherese, attiva fra il 1925 e il 1940 circa: produceva apporti, scrittura diretta, materializzazioni, ecc. Studiata dal prof. Jaeger e dal prof. Wereide dell'università di Oslo, fece apparire scritture dirette in vari luoghi della sala secondo le richieste dei presenti. Il dott. Jorgen Bull, a Oslo, ottenne da lei una scrittura diretta incisa su di una tavoletta di cera chiusa in una scatola. Un fenomeno suo particolare era la materializzazione di piccole teste, delle dimensioni di una noce, in bicchieri pieni d'acqua. Theodore Besterman fece con lei, a Budapest, esperienze di psicoscopia e ne diede relazione nel XXXVIII volume dei Proceedings della Società per la Ricerca Psichica. (R.)

 

Fonte: Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito di Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagina 607).