Jones Glyn e Jeuan

Jones Glyn e Jeuan. Cugini inglesi scoperti dal prof. Soal nel 1955, quando essi avevano circa quattordici anni, divenuti famosi per i fenomeni di telepatia che avvenivano fra di loro e per i quali furono considerati una tipica «coppia telepatica». Il Soal li studiò per circa due anni con il metodo quantitativo, assistito dal collega H.T. Bowden, e diede relazione delle sue esperienze nel libro I lettori del pensiero (The Mind Readers, 1959). Operando con mazzi di carte ESP, in cui però ai cinque simboli classici erano sostituite figure di animali (elefante, giraffa, leone, pinguino e zebra) ottenne più volte punteggi di 19 su 25 e 20 su 25. Nel 1957 i «cugini Jones» apparvero alla televisione e, in questa occasione, Glyn indovinò quasi tutte le carte che venivano mostrate a Jeuan. Lo studio fu tutt'altro che facile perché i due ragazzi non volevano sottoporsi agli esperimenti, che li annoiavano mortalmente, e accettavano di farlo solo dietro piccoli compensi pecuniari. Non mancarono le accuse di trucco: si parlò di fischietti supersonici grazie ai quali i due cugini avrebbero imitato i fenomeni telepatici, e si giunse anche a sospettare una connivenza da parte del Soal; ma tutte le prove addotte per dimostrare la frode risultarono negative. (R.)

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagina 656).