Lee Ann

Lee Ann (1736-1784). Visionaria inglese, capo del gruppo di quaccheri formatosi a Manchester agli inizi del Settecento per iniziativa di James e Jane Wardley, a cui successe nella direzione del movimento. Figlia di un fabbro, aveva visioni e manifestazioni di xenoglossia che presto crearono intorno a lei, nei suoi seguaci, una vera venerazione e le procurarono il soprannome di «Anna il Verbo». Nel 1774, per rivelazione, le giunse l'ordine di trasferirsi in America, cosa che fece con, un piccolo gruppo di parenti e di amici stabilendosi dapprima a New York e poi a Watervliet presso Albany. Qui le manifestazioni divennero ancora più imponenti con fenomeni di visioni collettive, di messaggi dati per voce diretta, di guarigioni miracolose, che avvenivano durante le riunioni: bambini facevano elevati discorsi, intere folle cadevano in estasi, si avevano singolari fenomeni di chiaroveggenza. Presto la Società dei Credenti nella Seconda Apparizione di Cristo, come si chiamò, si diffuse in tutta la regione creando un movimento religioso quanto mai intenso. Dopo la sua morte. Ann continuò a manifestarsi e a dirigere i suoi fedeli con consigli, previsioni e annunci: lo spiritismo era già in atto. E in realtà, una sessantina di anni dopo, questo movimento avrebbe trovato il suo centro di espansione proprio nella regione di Albany. (R.)

 

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagine 681/682).