Machner H.

Machner H. (1866-?). Sensitivo tedesco a disegno e pittura automatica. Figlio di operai, privo di cultura, a 33 anni, dopo essere stato conciapelli e marinaio, partecipò ad alcune sedute medianiche durante le quali ebbe manifestazioni di automatismo parlante, visioni e, infine, si sentì portato alla pittura automatica a olio. Aveva come guida un’entità sedicente cinese, che si manifestava per automatismo parlante, lo dirigeva in tentativi, spesso riusciti, di guarigioni paranormali e ispirava i suoi quadri di fiori o di paesaggio, che rimangono fra i più importanti e significativi di questo genere, e che furono esposti a Berlino nel 1903. Operava in semitrance cominciando dall’angolo sinistro in alto della tela e continuando con grande sicurezza e rapidità. La sua produzione ha un valore artistico indiscutibile. (R.)

 

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagina 718).