Maginot Adèle

Maginot Adèle. E' considerata la prima medium francese i cui fenomeni siano stati oggetto di un'indagine accurata e ben documentata. Fu studiata infatti, nel 1848, da Alphonse Cahagnet, il quale, sebbene fosse solo un abile mobiliere, appassionatosi ai fenomeni detti allora di sonnambulismo, condusse intelligenti esperienze in questo campo lasciandone la relazione, scritta subito dopo le sedute, nelle varie sue opere. La Maginot incorporava defunti dandone comunicazioni che, a giudizio dei loro parenti, corrispondevano effettivamente a fatti avvenuti; ma soprattutto eccelleva nella telepatia e nella chiaroveggenza viaggiante. Interrogata dalla madre di un uomo scomparso da tempo, seppe dire che era ancora vivo, indicò la località in cui si trovava e spiegò le ragioni della sua scomparsa; poche settimane dopo, la madre ricevette dal figlio una lettera che confermava le notizie date dalla medium. Il Cahagnet diede relazione delle sue sedute con Adèle nel secondo volume della sua opera Arcani della vita futura svelati (Arcanes de la vie future dévoilés, 1849). ( R.)

 

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagina 726).