Martinengo Bertelli Libia

Martinengo Bertelli Libia (n. 1912). Sensitiva a incorporazione ed effetti fisici, che ha intenzionalmente orientato la sua attività verso una direttrice spirituale. Colpita da poliomielite fin dall’infanzia, non potè frequentare alcuna scuola e, per alcuni anni, visse fabbricando fiori di carta. Frattanto riuscì a farsi una cultura e cominciò ad avere misteriose ispirazioni in stato di trance estatica, di cui manteneva il ricordo da sveglia e che si conclusero in un sistema di concezioni altamente morali. Dotata di facoltà guaritrici e soprattutto diagnostiche, è nota soprattutto per una attività missionaria rivolta al bene dell’umanità, che si esplica in conferenze, scritti e fondazioni di centri di studio in varie città. Fra le sue opere, talora scritte almeno in parte «sotto ispirazione», ricordiamo Giovanni l'Annunciatore, La straordinaria avventura del soldato John e Una donna di nome Maria. (A.F.)

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagina 746).