Mellon Fairlamb Annie

Mellon Fairlamb Annie. Medium a materializzazione inglese, attiva fra il 1870 e il 1920 circa. Nella prima gioventù ebbe manifestazioni di scrittura automatica, telepatia, chiaroveggenza e chiaroudienza; in seguito si ebbero fenomeni di materializzazione. Nel 1875 fu studiata con esito favorevole dal Sidgwick e dal Myers, a Cambridge; essi però non pubblicarono la loro relazione. Due anni dopo, il Barkas ottenne da lei dei calchi che risultarono genuini. Fu nota in Europa e in Australia, dove si sposò. Nell’ottobre del 1894, al pari di tanti altri medium a materializzazione, venne colta in flagrante frode: uno degli «spiriti» da lei materializzati, «Cissie», afferrato da uno dei presenti, T.S. Henry, si rivelò essere la medium stessa: e, al pari degli altri, ella sostenne di avere trasferito completamente il suo corpo nella materializzazione. Da allora, al pari della D’Espérance, durante le sedute non si chiuse nel gabinetto medianico rimanendo in vista dei presenti. (R.)

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagine 766/767).