Muldoon Sylvan J.

Muldoon Sylvan J. (m. 1971). Sensitivo americano divenuto celebre per i suoi fenomeni di bilocazione, di cui diede notizia nella sua opera, scritta in collaborazione con Hereward Carrington, I fenomeni della proiezione astrale (The Phenomena of Astral Projection, 1951). Cominciò ad avere esperienze bilocative all’età di dodici anni: si svegliava di notte con l’impressione di avere il corpo paralizzato, ma presto si sentiva sciolto da ogni legame, singolarmente libero e privo di peso, dopo di che, guardandosi attorno, scorgeva il suo corpo addormentato nel letto mentre lui stesso poteva muoversi nella stanza, unito al suo corpo da un sottile filo argenteo. Il fenomeno gli divenne così abituale che egli lo considerò come un fatto normale, e, dopo vari tentativi, riuscì a ottenerlo volontariamente e consciamente: usciva in posizione orizzontale dal suo corpo sdraiato e poi si metteva verticalmente fino a trovarsi in piedi nella stanza. Una volta sognò di trovarsi presso un metronomo che era nella camera attigua alla sua: svegliatosi sentì battere effettivamente lo strumento. Il fenomeno si ripetè una seconda volta, ed egli suppose di avere messo in moto lui stesso lo strumento in stato di bilocazione. Un’altra volta, durante un’esperienza bilocativa, fu trasportato fuori dalla sua stanza e si trovò in un salotto sconosciuto dove una graziosa giovinetta diciassettenne conversava con altre tre persone. Dopo sei settimane, egli incontrò per strada quella giovinetta, riuscì ad avvicinarla, le descrisse la sua casa e i membri della sua famiglia che aveva visto con lei: tutto corrispondeva, e i due divennero buoni amici, tanto da darsi, secondo quanto afferma il Muldoon, vari appuntamenti bilocativi. Debole di salute per gran parte della sua vita, il sensitivo perse i suoi poteri quando, da ultimo, si fu ristabilito. Lasciò anche un altro libro: Raccolta di proiezioni astrali (The Case for Astral Projection, 1936). (U.D.)
 
Bibliografia: H.B. Greenhouse: The Astral Journey, 1974 (trad. ital. 1976).
 
Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagine 798/799).