Parise Felicia

Parise Felicia. Sensitiva americana a effetti psicocinetici. Studiata nel Laboratorio del sogno del Maimonides Hospital in esperimenti di percezione extrasensoriale, rivelò poteri di psicocinesi deviando l’ago di una bussola tenuta sotto una campana di vetro e infine provocò lo spostamento di piccoli oggetti. Lo studio più importante fu condotto, con lei, da Graham Watkins, che ne diede relazione nel 1973, nel simposio della Parapsychological Association. Il Watkins notò in particolare due interessanti fenomeni: se la bussola, dopo essere stata per qualche tempo sottoposta ai poteri della sensitiva, veniva cambiata di posto, la deviazione dell’ago non avveniva più; d’altra parte, se veniva fatta una ripresa cinematografica del fenomeno a breve distanza, il film risultava molto nebbioso, mentre la nebbia scompariva quasi totalmente se la ripresa veniva fatta a distanza maggiore. Questo ha fatto supporre la formazione di un campo nella zona in cui si produceva il fenomeno, campo che potrebbe spiegare anche i casi di cosiddetta impregnazione psichica. Bisogna però notare che sia il concetto di campo psi sia quello di impregnazione rimangono per ora molto vaghi e che la sostituzione dell’uno all’altro non contribuisce molto alla chiarificazione della fenomenologia. (U.D.)

 

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagine 895/896).