Schermann Raffael

Schermann Raffael. Chiaroveggente austriaco, attivo nei primi anni del nostro secolo. Le sue facoltà si manifestavano in presenza di manoscritti: solo vedendoli o toccandoli, talora anche se chiusi in buste, egli descriveva non soltanto il carattere dello scrivente, ma anche il suo aspetto, il suo passato e il suo futuro. A volte riproduceva la grafia dello scrivente dopo aver toccato una sua lettera chiusa in busta. Il prof. Fischer, dell'università di Praga, fece con lui una serie di esperimenti fra il 1916 e il 1918: su 280 esperienze, il 65% ebbe esito positivo, l’8% ebbe esito dubbio e il 27% negativo. E.S. Bagger diede al fenomeno la definizione di psico-grafologia. (R.)

 

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagina 1111).