Spear John Murray (1804-1887)

Spear John Murray (1804-1887). Una delle principali figure dello spiritismo americano. Dopo aver dedicato più di metà della sua vita a soccorrere i poveri, e in particolare i carcerati e i loro parenti, facendo conferenze in favore di una riforma carceraria e dell’abolizione della pena capitale, nel 1851 cominciò a interessarsi dello spiritismo scoprendo in se stesso capacità di scrittura automatica e doti di guaritore, che mise a disposizione dei poveri. Divenne poi oratore «a ispirazione» e, dal 1852, pubblicava i Messaggi dallo Stato Superiore (Messages from the Superior State) che asserì dettatigli dall’aldilà. Nel ’53 divenne il medium di un gruppo di spiritisti che si chiamava Associazione dei Benefattori e che gli dettò varie opere, a cominciare dall'Educatore (The Educator, 1857). Un altro gruppo, la cosiddetta Associazione degli Elettricisti, gli insegnò a costruire un motore che sarebbe stato azionato dal magnetismo vitale diffuso nella natura, agendo come un corpo umano. Poco di sicuro sappiamo su questo motore, che una discepola dello Spear, la signora Semantha Mettler, avrebbe nutrito ed educato come un fanciullo, comunicandogli movimenti di pulsazione dopo una trance convulsiva durata due ore. Si sostenne che la macchina era azionata da energie vitali provenienti dalla medium. Comunque, pochi mesi dopo, l’apparecchio venne distrutto dai contadini di High Rock, dove era stato costruito, i quali non volevano saperne di quel mostro. La costruzione di una macchina che permetta una più agevole e continua comunicazione con il mondo spirituale è il miraggio di molte persone interessate all'idea della sopravvivenza e degli scambi fra i due mondi. Al limite, postulando l'esistenza di infiniti piani energetici universali, una macchina del genere è teoricamente pensabile, ma probabilmente (come avrebbero affermato «spiriti» di più alta levatura) gli uomini sono ancora troppo lontani dall’avere individuato, nello stesso ambito del pianeta Terra, tutte le più sottili forme di energia e le leggi che le governano, senza parlare di energie «trasfisiche», cioè di forze che sfuggono a qualunque possibilità di controllo e di osservazione per la loro stessa natura. Lo Spear tracciò anche i piani di una «città circolare», perfetta sede dell’uomo, secondo i suggerimenti datigli dagli «spiriti». (G.d.S.)

 

Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito diretta da Ugo Dettore - ARMENIA EDITORE (pagina 1198).