Wallace Alfred Russel (1823-1913).

WALLACE Alfred Russel (1823-1913). Famoso naturalista inglese che, contemporaneamente al Darwin, e indipendentemente da lui, scoprì i principi dell’evoluzione. In gioventù fu un materialista convinto, anche se interessato ai fenomeni di magnetismo animale, che studiò con successo. Aveva quarantadue anni quando, nel 1865, potè assistere, come si riprometteva da tempo, ad alcune sedute col tavolino e rimase convinto che i movimenti del tavolo e i raps che si udivano erano fenomeni reali. Non accettò per questo le dottrine degli spiritisti, ma non ebbe dubbi sul fatto che «esiste un potere sconosciuto sviluppato dal corpo di alcune persone sedute attorno a un tavolino con le mani posate su di esso». Era probabilmente lui stesso un sensitivo o, per lo meno, uno di quegli sperimentatori che l’Osty chiamò favorisants, ossia tali da favorire il manifestarsi dei fenomeni. Certo è che, in tutte le numerosissime sedute a cui assistè fino a circa il 1900, potè osservare fenomeni molto notevoli. Già nel settembre del 1865, studiando la signora Marshall, ottenne evidenti fenomeni di levitazione, psicocinesi variazioni di peso nonché manifestazioni di telepatia e di chiaroveggenza. L’anno successivo potè sperimentare con la signorina Nichols, poi signora Guppy e la vide levitarsi, grossa e pesante qual era, seduta sulla sua sedia, al di sopra del piano del tavolo intorno a cui erano sedute sei persone, e posarsi al centro di esso. Dolci musiche furono udite sebbene nella stanza non vi fosse alcuno strumento. Fiori freschissimi e umidi di rugiada si deposero in grande quantità sul tavolo, alcuni dietro richiesta dei presenti, come un grande girasole. Fu tra i primi a studiare le fotografie paranormali di Frederick Hudson, il primo medium fotografico inglese, e ottenne così una fotografia della propria madre defunta. Sperimentò con tutti i principali medium dell’epoca, quali Katie Cook, Haxby, Monck, Eglinton, Slade, quando quest’ultimo. famoso per le sue scritture dirette su lavagne, fu processato per frode nel 1876, il Wallace testimoniò in suo favore. Nel 1886-87 tenne una serie di conferenze in America sulla fenomenologia paranormale e venne in contatto con i centri spiritistici di Boston, Washington e San Francisco presenziando alle sedute a materializzazione della signora Ross e a quelle a scrittura diretta di Fred Evans.

Desideroso di convincere i suoi amici scienziati della realtà dei fenomeni. invitò più volte personalità come W.B. Carpenter, J. Tyndall, R.H. Huxley e G.H. Lewes ad assistere a sedute, ma essi si presentarono solo una volta o non vennero affatto: Huxley rispose che «poteva essere tutto vero, ma che la cosa non lo interessava». Era sua convinzione che esistessero intelligenze preterumane invisibili ma capaci di agire sulla materia e di influenzare le nostre menti, e con questa dottrina cercò di spiegare alcuni fenomeni biologici nel suo libro Contributi alla teoria della selezione naturale (Contributions to the Theory of Natural Selection). Altre opere in campo parapsicologico: Sui miracoli e lo spiritismo moderno (On Miracles and Modem Spiritualism, 1874); Difesa dello spiritismo moderno (A Defence of Modern Spiritualism, 1894); Il posto dell'uomo nell'universo (Man’s Place in the Universe, 1903).

Download
ESISTE UN'ALTRA VITA? di Alfred Russel Wallace
Wallace, Alfred Russel - ESISTE UN'ALTRA
Documento Adobe Acrobat 342.9 KB